Saltar al contenido

Slovenia, la nazione sostenibile: Sento la Slovenia

Slovenia, la nazione sostenibile: Sento la Slovenia

La Slovenia è un piccolo paese situato nell’Europa centrale. La nazione si concentra molto sull’essere una destinazione sostenibile. Inoltre, è membro dell’Unione Europea. In precedenza, la Slovenia era una delle sei repubbliche costituenti della Jugoslavia.
L’Austria la confina a nord, mentre l’Ungheria si trova sul suo lato nord-orientale. Inoltre, l’Italia occupa il confine occidentale e la Croazia il lato sud-orientale. Infine, il Mare Adriatico lambisce con calma le sue coste meridionali.

Nonostante il fatto che questo paese abbia un’importanza sostanziale nella storia, essendo un crocevia di 3 culture: Slava, tedesca e romanza.
La piccola nazione della Slovenia ha 2,08 milioni di cittadini. Inoltre, questa destinazione ospita una delle più alte diversità di ambienti naturali d’Europa.

L’area di 20.273 kmq tocca sia le Alpi che l’Adriatico. Pertanto, è ricca di montagne, di verde, di splendidi paesaggi e di acque limpide. Inoltre, circa il 60% della Slovenia è coperto da foreste lussureggianti.

Tutti questi fattori attirano ogni anno un numero crescente di turisti. Questi viaggiatori vengono ad apprezzare la sensazione naturale del luogo. Per questo motivo la Slovenia ama essere un luogo sostenibile ed eco-turistico.

Turismo sostenibile in Slovenia
Il turismo sostenibile è stata la preoccupazione principale dell’Ente per il turismo sloveno. Di conseguenza, “la Slovenia si sta facendo conoscere nella comunità turistica internazionale come un piccolo paese che sta facendo grandi passi nel turismo sostenibile”, ha detto il direttore dell’ordinanza solare Maja Pak.

Il governo sloveno sta implementando sistemi ed eseguendo procedure per il turismo sostenibile. Negli ultimi anni, c’è una grande attenzione alla conservazione del fragile ambiente. Inoltre, è stato fatto un grande passo avanti nel progettare le città slovene per essere più sostenibili ed ecologiche.

Lubiana, essendo la capitale della Slovenia, nel 2016 è stata premiata come la capitale più verde d’Europa. Questo è il risultato di essere stata una pioniera del turismo verde. Ha dimostrato i continui sforzi del paese per rendere la vita più sostenibile nelle città urbane. Si tratta quindi di una mossa che sarà replicata da molte città di tutto il mondo, non solo in Europa.

Inoltre, Lubiana ha lo status di “Gold”, ovvero il divieto di circolazione di tutti i veicoli nel parco centrale e nelle aree storiche. Inoltre, i funzionari della città hanno incoraggiato l’uso di veicoli elettrici. Questo è responsabile principalmente della riduzione del rumore e dell’inquinamento contemporaneamente.

Inoltre, i funzionari stanno lavorando all’installazione di un maggior numero di parchi pubblici, alla diminuzione dell’uso di prodotti cartacei e all’aumento delle specie vegetali. Inoltre, la città incoraggia la costruzione di edifici ecologici, circondati dalla biodiversità.

La Slovenia si distingue anche in un’altra sorprendente area. Il paese ha una grande attenzione per il “turismo lento”. Questo tipo di turismo incoraggia le persone a fare esperienze culturali. Queste possono essere legate al cibo, come la produzione di formaggio. Allo stesso modo, la musica popolare è in cima all’agenda, dove l’ascolto di queste melodie è un must in Slovenia.

Inoltre, il Paese crea eventi coinvolgenti che permettono ai viaggiatori di vivere le tradizioni e le usanze locali. Infine, ma non per questo meno importante, vengono promosse anche attività ecologiche come l’escursionismo, il ciclismo, lo sci e il rafting.