Saltar al contenido

Ecoturismo Bergamo: Perché visitare questa città italiana?

Ecoturismo Bergamo: Perché visitare questa città italiana?

La città è relativamente poco abitata da circa 120.000 persone. Inoltre, queste persone godono del patrimonio del passato e delle ricchezze del presente.

Due parti principali costituiscono Bergamo. La prima, infatti, è il quartiere artistico e storico di città alta. Dall’altro lato, la città bassa è la parte industriale moderna della città. Si può quindi godere delle ricchezze di entrambi i mondi in un unico luogo.

Inoltre, la vita di una città indaffarata è infusa dal profumo della storia elegante. Tutto ciò rende la città un vero e proprio paradiso italiano scintillante di architettura antica e moderna.
La bellezza di Bergamo si intensifica ulteriormente con le stagioni. In particolare, durante la primavera e l’estate, Bergamo si trasforma in un eco-villaggio con verde scenografico.

D’inverno, invece, la bianca neve che ricopre le vicine Alpi ne fa un museo a cielo aperto. Questo diventa lampante se abbinato ai tetti dai colori pastello. Infine, la stagione autunnale è il momento di relax per tutti coloro che visitano la città.
La città non è mai a corto di attrazioni sorprendenti, tra cui alcuni luoghi degni di nota:

-Santa Maria Maggiore

Si tratta di una basilica del XII secolo costruita sulle rovine di un tempio romano. I leoni di guardia sono i punti salienti di questo luogo. Questi capolavori in marmo custodiscono il luogo da secoli.

-Musei

Bergamo è la patria di gran parte della storia dell’educazione europea. Per questo motivo molti musei offrono i migliori strumenti di apprendimento per il meraviglioso passato della città. Tra questi vi sono:

i. Museo della Scienza

ii. Museo Storico della Città
iii. Museo Donizetti

iv. Museo Archeologico

-Cappella Colleoni

La Cappella Colleoni è un mausoleo e una chiesa allo stesso tempo. La sua facciata in marmo riccamente decorata conduce i visitatori in un viaggio nel tempo verso un passato glorioso. Questa è l’ingegnosità dell’artista italiano Giovanni Antonio Amadeo. Inoltre, il nome della cappella deriva dall’eredità della famiglia Colleoni. Per questo motivo, ospita al suo interno il loro sarcofago.
-Mura veneziane

Quattro porte racchiudono la parte più antica della città alta. In particolare, queste porte sono collegate con mura di pietra risalenti all’epoca veneziana del XVI secolo. Pertanto, la città alta è considerata un luogo di ingegneria geniale, protetto dal mondo esterno.

È un luogo dove la modernità non è riuscita ad arrivare per buone misure. Per chiarire, questa parte di Begramo aveva bisogno di una protezione fortificata dai milanesi e dagli imperi francesi durante la rappresaglia veneziana nel nord Italia. Questo divenne una festa per gli occhi dei nostri giorni moderni.

-Cattedrale di Bergamo

Il Duomo è dedicato al Santo Patrono di Bergamo, Sant’Alessandra.

Cultura ed ecoturismo a Bergamo
Bergamo è culturalmente ricca di artisti che lavorano sfidando la decadenza del tempo. Ogni capolavoro della città è stato delicatamente realizzato dal cuore e dall’anima dell’artista o dell’ingegnere che lo ha creato. Diventa così evidente come Bergamo si sia trasformata in una vera e propria meraviglia di pura perfezione.

Oggi le mura veneziane, create per proteggere la città, sono diventate patrimonio dell’umanità dell’UNESCO. Di conseguenza, ci auguriamo vivamente che gli ingegneri veneziani che le hanno costruite, abbiano visualizzato il valore della loro eredità.

Quando si toccano le mura di questi luoghi storici, ci si collega al nucleo di ciò che ci rende umani. Questa capacità di comunicare con i nostri antenati è il fattore che definisce la nostra specie distinta in questo universo. Quindi, solo attraverso la cultura e la storia possiamo sentire che, e Bergamo è un luogo importante per trovare il segnale di rete del passato…